Le Rubriche

Burger vegani: il cibo da fast food non è mai stato così salutare

panino


Chi ha detto che il cibo tipico dei fast food non può essere salutare? Negli ultimi anni sempre più attività commerciali hanno lanciato sul mercato i burger vegani, o veggie burger, in tutto e per tutto simili al classico hamburger ma senza alcun tipo di derivato animale. È possibile preparare dei gustosissimi burger vegani anche a casa in pochi semplici passi. Oggi vedremo alcune ricette di burger vegani in grado di rendere uniche le vostre cene estive.

Burger vegani: i benefici

Essendo composti per la maggior parte da legumi, come le lenticchie ad esempio, i veggie burger sono una considerevole fonte di energia. L’elevata concentrazione di fibre, inoltre, aiuta la regolarità intestinale mentre gli antiossidanti prevengono numerose malattie degenerative. Queste buonissime alternative vegane sono l’ideale anche per chi soffre di celiachia, visto che tutte le preparazioni sono completamente prive di glutine.


Ricetta: Burger con ceci e mais

Ecco una delle gustose ricette burger vegani che è possibile fare in pochi semplici passi anche a casa:

Ingredienti per quattro persone:


4 panini
200 g di ceci
1 zucchina
100 g di mais
1 patata
1 cipolla bianca
1 cipolla rossa
4 foglie di lattuga
2 pomodori
1 avocado
Pangrattato q.b.
½ cucchiaino di curry
Olio extravergine d'oliva q.b.
Sale q.b.
Pepe q.b.

Tempo di preparazione: 5 minuti
Tempo di cottura: 25 minuti

Procedimento:



1) Lavate la zucchina e privatela delle estremità, poi cuocetela in una pentola d’acqua bollente salata per 10 minuti. Una volta pronta, scolatela e lasciatela asciugare.

2) Versate i ceci scolati in una terrina assieme alla cipolla bianca tritata finemente, al mais sgocciolato e alla zucchina tagliata a tocchetti; aggiungete, dopo averla pelata e sciacquata per bene, 1 patata di piccole dimensioni grattugiata molto finemente.

3) Lavorate il tutto aiutandovi con i denti di una forchetta e aggiungete un pizzico di sale, un pizzico di pepe, il curry e il pangrattato nelle dosi necessarie per addensare il composto.

4) Dividete il composto in 4 palline uguali, poi appiattitele e adagiatele in una teglia foderata con carta da forno irrorandole con un filo d'olio; cuocete a 180°C per circa 20 minuti.

5) Nel frattempo lavate la lattuga e i pomodori, quindi tagliate questi ultimi a fette e le foglie di lattuga in due. Dividete in 2 l’avocado, privatelo del nocciolo e sbucciatelo, poi tagliate a fette anch’esso. Affettate la cipolla rossa sbucciata e tenetela da parte.

6) Una volta pronti, estraete dal forno i burger e montate i panini: pane, ½ foglia di lattuga, burger, qualche fettina di avocado, 2 fette di pomodoro, 1 fettina di cipolla rossa, ½ foglia di lattuga e, per concludere, nuovamente pane! Procedete in questo modo preparando anche gli altri veggie burger e buon appetito! 

panino

Burger di lenticchie

Ingredienti per quattro persone:


200 g di lenticchie verdi secche
1/2 cipolla piccola
1 carota
brodo vegetale
salvia
pangrattato
prezzemolo
sale

Tempo di preparazione: 5 minuti
Tempo di cottura: 40 minuti

Procedimento:



1) Pulite e tritate la cipolla e la carota. Scaldate l’olio in una pentola e aggiungete il trito di verdure con qualche foglia di salvia. Cuocete per qualche minuto a fuoco basso. Aggiungete le lenticchie e coprite con il brodo vegetale abbondante.

2) Cuocere fino a quando le lenticchie saranno morbide, per circa 30 minuti, aggiungendo altro brodo se necessario.

3) Fate evaporare bene il brodo prima di togliere dal fuoco. Versate le verdure in una ciotola e aggiungete il pangrattato necessario per ottenere la giusta consistenza. Formate dei piccoli burger e cuoceteli a fuoco lento in una padella antiaderente con poco olio. Dorateli su entrambi i lati. Servite i burger nel modo che preferite.

4) È possibile proporli con pane al sesamo tostato, rucola, pomodori, yogurt greco fresco (non vegano), cipolla alla griglia e patatine fritte fatte in casa. 

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo sui tuoi social network!



Pin It

Organic Food

Fare Mercato nasce come punto di riferimento per la G.D.O. (Grande Distribuzione Organizzata).

In un mare così sconfinato e spesso sconosciuto, soprattutto per il consumatore, Fare Mercato funge da faro, luogo di aggregazione per imprenditori e clienti diretti.

Dove siamo

contentmap_module